Alla scoperta delle bellezze di Sant’Elena Sannita (Is)

Sant'Elena Sannita, centro storico, Corso Vittorio Veneto

È quasi incredibile come in poco più di quattordici chilometri quadrati, si possano concentrare così tante magnificenze. Andare alla scoperta delle bellezze di Sant’Elena Sannita, in provincia di Isernia, quindi, non è solamente un modo di andare alla fonte delle proprie origini, ma un vero e proprio viaggio attraverso il tempo accompagnati da monumenti affascinanti, tesori naturali di raro splendore e una tradizione enogastronomica in grado di proporre tutta una serie di squisite pietanze tutte da assaggiare.

Posta a poco più di tredici chilometri da Bojano e circa una trentina da Isernia e da Campobasso, Sant’Elena Sannita è una gemma dell’Appennino molisano. Percorrendo le sue antiche stradine, l’attento viaggiatore, potrà sentire il Voira, il tradizionale vento che spira a Sant’Elena Sannita, raccontare storie di antichi tempi.

Sant'Elena Sannita, Statua arrotino

Indubbiamente, oggi come oggi, una delle prime cose che rapisce lo sguardo del viaggiatore, è la statua dedicata all’arrotino che si trova collocata presso il belvedere, che più semplicemente la popolazione locale chiama, Saletto, stupenda finestra naturale in grado di proporre una emozionante e idilliaca visione a perdita d’occhio. Certamente, in special modo per i giovani e i giovanissimi, il trovarsi al cospetto di una veritiera statua in bronzo dedicata all’antica arte dell’arrotino, è fonte di meraviglia e, al contempo di vivido stupore. Non per nulla, è uno dei mestieri che si è andati a sacrificare in nome del progresso!

Sant'Elena Sannita, Statua arrotino, scritta
Sant’Elena Sannita, la scritta davanti alla Statua dell’Arrotino

Pur tuttavia, il mestiere dell’arrotino è stato per tantissimi anni fonte di reddito per le famiglie di Sant’Elena Sannita. Difatti, erano proprio gli arrotini che con il loro continuo girovagare assicuravano il pane ai loro cari. Quindi, come è giusto che sia, il paese ha voluto dedicare a questi intrepidi uomini, una statua, un simbolo non solo di riconoscenza, ma emblema di tutto un passato a cui si tiene con orgoglio.

Ammirando la statua dell’arrotino, poi, l’arguto viaggiatore non può non notare il cartello stradale indicante il Museo del Profumo, altro custode e raffigurazione viva della storia di Sant’ Elena Sannita. Accanto a questi esempi della laboriosità delle genti di Sant’Elena Sannita, brillano altri ricordi che portano il viaggiatore moderno a fare una sorta di salto nel tempo.

Sant'Elena Sannita, stradina

Difatti, è sufficiente percorrere le antiche e strette strade dell’antico centro di Sant’ Elena Sannita, per trovarsi, quasi in un incantesimo, a divenire dei viaggiatori del tempo. Di chiara origine medioevale, la storia di Sant’Elena Sannita, l’antica Cameli, è contraddistinta da fatti ed episodi che hanno segnato gran parte tutto il meridione d’Italia.

Indubbiamente, il modo migliore per poter visitare Sant’Elena Sannita, per scoprire e riscoprire tutto il suo passato, per ammirare le sue testimonianze, per apprezzare il calore e la generosità dei suoi abitanti, è quello proposto dal B&B Stella del Nord. Accogliente, famigliare e caldo, il B&B Stella del Nord, è un vero bed and breakfast posto nel cuore del centro storico di Sant’Elena Sannita. A tal proposito, si suggerisce di visitare il sito www.stelladelnord.it, per poter scoprire direttamente le proposte per una fantastica vacanza a Sant’Elena Sannita.

In queste righe si è solo accennato a quel che c’è da vedere a Sant’ Elena Sannita e su questo sito via via si avrà modo di approfondire i vari aspetti di questo bel borgo molisano (chiese, palazzi, punti di interesse storico e culturale, ecc.).

Per dormire a Sant’Elena Sannita si può soggiornare presso il B&B Stella del Nord, te. 368.3961812, nel pieno centro storico e a 2 minuti a piedi dal Museo del Profumo. Su questo sito puoi visitare la pagina sul Bed & Breakfast Stella del Nord.

Precedente Il Mercatino di Sant'Elena Sannita Successivo Al via “ Sant’Elena Sannita A TAVOLA ”

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.